Comunicati Stampa, Ufficio Stampa e Comunicazione

CGIL CISL UIL Napoli: primo maggio al Molo Beverello per la solidarietà e l’integrazione

Lavoratori napoletani e immigrati insieme, il primo maggio al Molo Beverello, per creare un ponte ideale tra Napoli e Pozzallo, città del Ragusano che quest’anno ospita la manifestazione nazionale di Cgil Cisl Uil sul tema “La solidarietà fa la differenza”. L’appuntamento nel capoluogo partenopeo è alle ore 9,30 per l’iniziativa promossa dalle tre confederazioni allo scopo di rilanciare i valori dell’integrazione, del lavoro, dei diritti, dello sviluppo, del Mediterraneo e della pace. Al Porto di Napoli ci sarà l’intervento di Anna Rea, a nome di Cgil Cisl Uil, che sarà preceduto dal segretario del sindacato tunisino Ugtt, Mohamed Thabet e dalle testimonianze di alcuni immigrati. Alla manifestazione prenderanno parte le comunità di migranti, le associazioni della pace, della solidarietà e antirazziste. Alle ore 12 le vittime delle stragi del Mediterraneo saranno ricordate con una corona di fiori in mare.
“Abbiamo deciso di dedicare il nostro primo maggio ai temi della migrazione – ha affermato Anna Rea, segretaria generale Uil di Napoli – già prima dell’ultima tragedia. Esprimiamo solidarietà per i più deboli che scappano dalle loro terre e hanno bisogno di sanità, case e politiche sociali. Solo una politica di accoglienza, cooperazione e sviluppo può dare una risposta ai migranti e agli italiani e per fare questo serve più Europa”.
“Basta – ha detto il segretario generale della Cgil di Napoli, Federico Libertino – con il dolore e l’indignazione del giorno dopo. Con Pozzallo vogliamo creare un ponte ideale di solidarietà, accoglienza e integrazione. La nostra parte la stiamo facendo, come dimostrano gli sbarchi di immigrati a Napoli e Salerno. Adesso tocca all’Italia intera e all’Europa muoversi con uno spirito solidale e civile”.
“Abbiamo scelto il Porto di Napoli – ha precisato il segretario regionale Cisl, Gianpiero Tipaldi – anche per ricordare a tutti che c’è uno scalo, come quello partenopeo, che potrebbe creare nuovi posti di lavoro ma che invece non riesce a decollare per il suo lungo commissariamento. Siamo anche alla vigilia di un importante appuntamento elettorale. Ci auguriamo che si parli di contenuti e sviluppo e non si lasci spazio solo alle polemiche”.
All’incontro con i giornalisti hanno preso parte anche i segretari regionali e provinciali Cgil Cisl Uil, Franco Tavella, Carmen Costagliola e Fulvio Bartolo.

Previous ArticleNext Article

Seguici!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi