Cisl Campania, Notizie da Usr

Conferenza dei Servizi in Rete, Cisl Campania: Per la Persona, per il Lavoro, per la Famiglia

“Non solo difesa e tutela del lavoro, ma ascolto dei bisogni dei cittadini”

“Finalmente si riconosce il ruolo sociale e antiburocratico svolto dai Caf e dai Patronati presenti su tutto il territorio nazionale per dare risposte ai cittadini su molte pratiche fiscali e previdenziali. Se per usufruire del Reddito di cittadinanza sarà necessario l’Isee noi siamo pronti, così come possiamo supportare i centri per l’impiego su orientamento e formazione” . È quanto ha sostenuto la segretaria organizzativa della Cisl nazionale Giovanna Ventura a Napoli, nel corso della Conferenza dei Servizi”
Sono oltre 407 mila i cittadini che nel 2017 si sono rivolti presso le circa 60 sedi che la Cisl ha sul territorio regionale per svolgere pratiche e per ottenere informazioni e consulenza. Parliamo di ISEE, RED, REI, NASPI,IMU,TASI e molti altri acronimi che rappresentano, per le persone ancora oggi, specchio di modelli di welfare e di fisco molto complessi e poco accessibili. Di questi utenti 250mila si sono rivolti ai Caf (Centro di assistenza e consulenza fiscale) a fronte dei 140mila servizi erogati e 157 mila al patronato Inas con 97 mila pratiche espletate. Sempre al Caf, dall’inizio dell’anno a settembre 2018 sono oltre 100 mila le consulenze offerte a fronte delle 58mila prestazioni. All’associazione che promuove la crescita culturale dei propri associati e lo sviluppo delle attività sportive e ricreative, da inizio anno sono circa 7300 le richieste per prenotazione di servizi turistico- culturali 12 mila invece le persone che si sono rivolte al Sicet , il sindacato degli inquilini. Lo sportello dell’Anolf che segue i problemi degli immigrati (gli stranieri residenti in Campania al 1° gennaio 2017 sono 243.694 e rappresentano il 4,2% della popolazione residente) registra mediamente l’affluenza annuale di 5000 persone. Di questo se ne è discusso nella Conferenza Regionale Servizi in Rete della Cisl . Sotto i riflettori, quindi, i temi della tutela previdenziale e infortunistica, le problematiche fiscali e abitative, la difesa dei consumatori. Le opportunità per il tempo libero, le questioni legati delle partite Iva e dell’orientamento al mercato del lavoro di giovani e meno giovani. Ma anche i grandi nodi all’ordine del giorno, della solidarietà con i paesi in via di sviluppo e dell’accoglienza e assistenza a migranti e profughi. “Insieme alla tutela collettiva profusa attraverso la contrattazione nazionale e aziendale di categoria, si affianca la tutela della persona e della famiglia, a cominciare dall’analisi del tessuto sociale di ogni singola comunità, ascoltando i bisogni nati dai cambiamenti avvenuti nel nostro tempo – sostiene Doriana Buonavita, segretaria generale della Cisl Campania ad apertura dei lavori – Per cui non solo difesa e tutela del lavoro, ma stare al fianco delle persone perse in una burocrazia schiacciante e deprimente, in ostaggio di bisogni crescenti ma, nel contempo, rassegnati e scoraggiati in una attesa che qualcosa cambi. Rappresentanza sociale e rappresentanza politica, nelle corrette distinzione dei ruoli, possono e debbono operare insieme per il lavoro, per il Paese, per un Progetto di civiltà e per una partecipazione dal basso”.

Ascolta la Segretaria Giavanna Ventura e Doriana Buonavita ai microfoni Rai

Per il segretario organizzativo regionale, Salvatore Topo “i servizi sono un indispensabile completamento della rappresentanza, accompagnano le tutele, le completano, la migliorano. Accanto a posti di lavoro tutelati e retribuiti ne convivono altri non coperti da tutele e da alcuna forma di rappresentanza. Un mondo parallelo fatto di giovani, donne, fuoriusciti dal mercato del lavoro. Ed è qui che la Cisl è presente. I nostri delegati, i nostri pensionati, i nostri operatori dei servizi, nel loro contatto quotidiano con le persone, raccolgono sfoghi, richieste di aiuto e di consigli. I dati in nostro possesso ci spronano a continuare su questa strada confermando che la Cisl è un punto di riferimento importante.

Ascolta il Segretario Salvatore Topo ai microfoni di TeleVomero

Svolgiamo un grande lavoro sociale che va valorizzato e riconosciuto”. “Stiamo facendo un percorso in tutta Italia partito dal livello nazionale proprio per sistematizzare il nostro modello di servizi in rete – ha concluso Ventura- La Campania è una tappa importante, essendo una regione con un’alta percentuale di disoccupati e nuovi poveri che hanno sempre più bisogno di orientamento e di assistenza”.

Leggi su Il Mattino

Leggi su Il Corriere della Sera

Previous ArticleNext Article

Seguici!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi