Cisl Campania, Le Notizie, Notizie da Usr

Reddito. Doriana Buonavita (CislCampania): occorre rivedere sistema delle politiche del lavoro

 

Reddito. Doriana Buonavita (CislCampania): occorre rivedere sistema delle politiche del lavoro
 
Se lo scoglio della seconda fase del reddito di cittadinanza era stato previsto per il cospicuo numero dei beneficiari, circa 127 mila e per le precarie condizioni lavorative dei dipendenti chiamati a fronteggiare una emergenza che poteva e doveva essere pianificata, risulta incomprensibile la meraviglia di chi oggi denuncia la mancanza di proposte di lavoro da offrire perché nessuno si è preoccupato di sviluppare il mercato del lavoro in Campania. Ebbene se è vero che siamo nella stagione della trasposizione dei corpi e dei pensieri un limite bisogna porlo. Le politiche del lavoro e lo sviluppo del mercato del lavoro sono di competenza regionale ben coniugate nella normativa di riferimento e nella rete regionale dei Servizi per il lavoro, che offre un approfondimento sui sistemi territoriali dei servizi per il lavoro e le politiche attive, nelle politiche regionali del lavoro, con specifici riferimenti normativi circa le politiche del territorio e nei focus territoriali, dedicati a peculiari politiche o misure promosse dalle singole regioni. Di conseguenza appare evidente che il #matching tra richiesta ed offerta all’interno di misure di politiche attive concrete e di un costante dialogo con il mondo delle imprese e delle realtà produttive dovrebbe consegnare una veritiera fotografia, al fine di promuovere azioni sinergiche per ridurne il gap. La possibile offerta di lavoro per i percettori del reddito di cittadinanza è minata sin da subito dalla mancanza di lavoro, e da qui il cane che si morde la coda. Il lavoro è uno dei temi da trattare con grande rispetto da parte di chi è chiamato alla responsabilità del ruolo politico e con grande attenzione da ogni soggetto intermedio che deve contemperare le esigenze dei lavoratori e delle imprese. Il lavoro per chiunque non può essere avvolto dalla speranza o da qualche promessa che resterà tale, il lavoro conferisce dignità alle persone, genera ricchezza per il territorio e benessere per le famiglie e riduce le sacche di povertà. Risulta, pertanto, urgente rivedere il sistema delle politiche del lavoro, investendo risorse e meglio coniugando l’attuale quadro normativo ai vari livelli e iniziando da subito una concreta stagione di confronto su questi temi che risultano troppo vilipesi e strumentalizzati e hanno da tempo abbandonato la centralità dei lavoratori e del mondo produttivo.
Previous Article

Seguici!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi