Le Notizie, Notizie da Usr

Tavolo Regione- parti sociali: al via una serie di incontri su sviluppo, crescita ed occupazione

Sviluppo, occupazione e l’assunzione di iniziative volte a garantire la rapida applicazione dei provvedimenti relativi alle ZES, alle aree di crisi complesse e non complesse. Sono stati questi i temi della riunione tra i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil regionali, rispettivamente Antonio Spadaro, Doriana Buonavita, Giovanni Sgambati, e gli assessori regionali al Lavoro e alle Attività produttive Sonia Palmeri, Antonio Marchiello. All’incontro hanno partecipato, anche il Presidente dell’Unione Industriale di Napoli, di Caserta e il Direttore Generale dell’Unione di Napoli.
Le parti pur concordando sull’assoluto valore economico e strategico delle ZES e delle aree di crisi, hanno evidenziato innanzitutto l’importanza che si acceleri l’emanazione del decreto di semplificazione da parte del Governo. Senza quest’ultimo infatti le ZES in particolare, rischiano di essere un grande annuncio svuotato di contenuti. Lo sforzo comune delle parti sarà quello di fare pressione sul Governo affinché possano stringersi i tempi di realizzazione.
Si è anche convenuto che bisogna preparare la nostra regione potenziando le infrastrutture, i servizi, superando il divario fra trasporto su gomma e rotaie, condizioni che possono determinare migliori attrattività del nostro territorio, tutto attraverso una definizione di strumenti incentivanti per vincere la competitività stimolando l’interesse delle imprese nei confronti del territorio campano.
E’ necessaria dunque una struttura di monitoraggio che coordini questo lavoro di potenziamento e rilancio degli strumenti in essere, che non dimentichi il ruolo fondamentale che riveste la formazione nell’ambito delle politiche, mirata ad un’offerta funzionale delle misure.
A tal proposito, l’assessore Palmeri ha annunciato che per la prossima settimana convocherà le organizzazioni sindacali per un incontro che illustri il quadro della situazione delle politiche attive del lavoro, degli obiettivi raggiunti, delle misure e dei fondi ancora disponibili. Ciò al fine di recuperare e reinserire nel mercato del lavoro chi ne è stato espulso e per programmare l’inserimento di chi non ha ancora nemmeno avuto il primo accesso al mondo del lavoro. E’ stata inoltre accolta la richiesta di aprire un tavolo di monitoraggio sull’edilizia che come è già noto, attraversa una pesante crisi.
A fine riunione è stata ribadita la volontà delle parti sociali di un rilancio del patto per la Campania, in cui ciascun soggetto istituzionale si renda disponibile ad offrire qualcosa per far ripartire la macchina e iniziare il vero lavoro che punti a invertire la tendenza alla grande desertificazione industriale che affligge il nostro territorio per traguardare crescita, sviluppo e occupazione. Infine si è deciso di convocare i dipartimenti industria e ambiente per definire un pacchetto di rivendicazioni teso ad affrontare le emergenze in atto a partire dalle conseguenze economiche-sociali derivanti dalla grande crisi dell’edilizia.

Previous ArticleNext Article

Seguici!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi