Cisl Campania, Fisco e Contrattazione, Le Notizie, Notizie da Usr, Ufficio Stampa e Comunicazione

Crescita ed occupazione: Cgil, Cisl e Uil Campania firmano Protocollo d’Intesa con Confindustria

L ’intesa raggiunta con Confindustria Campania oltre a recepire l’Accordo Interconfederale di giugno 2011 e quello dello scorso 9 marzo sulla contrattazione territoriale e aziendale pone le basi nel dare risposte tangibili per la crescita e lo sviluppo del territorio regionale e realizza totalmente l’impostazione sindacale della partecipazione responsabile ai processi, imponendo a tutta la filiera istituzionale un ruolo di maggiore protagonismo attivo. E’ quanto sostengono i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Campania, rispettivamente Giuseppe Spadaro, Doriana Buonavita e Giovanni Sgambati dopo la firma del Protocollo di Intesa con Confindustria Campania. Scopo dell’accordo, infatti, è proprio quello di rendere sistematiche le relazioni industriali finalizzate allo sviluppo e al miglioramento della competitività del sistema economico campano e occupazionale e di formulare, su alcuni specifici argomenti, dettagliate proposte di merito da portare al confronto con le Istituzioni pubbliche e con gli altri attori della società civile. L’intesa diventa ancora più rilevante se si considera il particolare momento che sta vivendo non solo la Campania, ma l’intero Paese, dove creare lavoro deve diventare la priorità e sapendo che si deve trattare di una occupazione stabile sostenuta da una crescita complessiva dell’attività economica, incentivata con strumenti adeguati e non forzata attraverso espedienti di breve durata. Riteniamo quanto mai necessario creare i presupposti necessari per il mantenimento, il consolidamento e lo sviluppo delle imprese esistenti e fare in modo che nuovi insediamenti produttivi siano catalizzati verso il territorio regionale.
Per questo di concerto con Confindustria abbiamo ritenuto come prioritari interventi quali la mappatura e/o censimento delle aree dismesse sulle quali realizzare l’investimento; la dilazione e/o l’abbattimento della tassazione e tariffazione locale per un periodo di start- up dell’investimento stesso (ad esempio per la durata di 5 anni); la valorizzazione della formazione, la rivendicazione, presso le Istituzioni, della semplificazione territoriale, quali la garanzia che entro soli 30 giorni si concluda l’iter amministrativo per la concessione di tutte le autorizzazioni necessarie a quell’investimento, a partire dal ragionamento sulle ZES e sulle opportunità che esse rappresentano; l’azione di vigilanza sulla spesa e sull’accelerazione dei fondi attraverso la necessaria programmazione e quindi la pubblicazione dei bandi relativi alla spesa stessa; la sensibilizzazione delle Istituzioni competenti per rafforzare il contrasto all’evasione fiscale locale e per conseguire un’azione più incisiva sulla riduzione dei costi della macchina amministrativa.
Dobbiamo, in definitiva, perseguire l’obiettivo di usare ogni strumento, ogni occasione per difendere, sbloccare, riattivare, creare anche un solo posto di lavoro. Un solo impegno da parte nostra: inseguire, ottenere e stare ai tavoli finché non si decida con chiarezza la programmazione delle opere, i relativi investimenti , sia pubblici che privati, la loro realizzazione. Siamo convinti che la migliore risposta per favorire la ripresa del Mezzogiorno, della Campania e la crescita delle imprese, sia data dalla capacità di spendere tutte le risorse ordinarie e straordinarie disponibili. La sinergia tra pubblico e privato è parola chiave quando i territori scommettono sul proprio futuro, attraverso le loro vocazioni e le loro potenzialità.
Solo così possiamo concretamente agire per rilanciare l’economia, la crescita e l’occupazione della Campania.

Leggi il Corriere del Mezzogiorno

Leggi Il Mattino

 

Previous ArticleNext Article

Seguici!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi